Il Ministro Gualtieri chiede tempi più celeri per la banda ultra larga

Roma, 26 febbraio 2020 - "Il Governo incoraggia un costruttivo confronto tra le parti per delineare le condizioni per integrare le infrastrutture, potenziare e ottimizzare gli investimenti, andando incontro alle aspettative del sistema Paese nel dar vita a una infrastruttura integrata, aperta a tutti gli operatori e non discriminatoria, nel rispetto delle regole di mercato e delle migliori pratiche regolatorie e di concorrenza".

Così il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, in un comunicato stampa diffuso dal suo dicastero stamattina, nel quale il titolare del Mef invita ad un'accelerazione dei tempi di finalizzazione dei lavori della banda ultra larga, e all'avvio di confronto fra gli operatori coinvolti nel progetto. "Ritengo che l’Italia abbia bisogno di accelerare sul sentiero dell’innovazione tecnologica, assicurando ai cittadini, alle imprese e alle amministrazioni l’opportunità di avere a disposizione una infrastruttura nazionale di comunicazione in banda ultra larga, basata su una capacità di trasmissione dati efficace e veloce" ha aggiunto il ministro, ricordando inoltre che "si tratta di una infrastruttura che ha un indubitabile carattere strategico e che non a caso rientra nell'ambito della disciplina sul golden power", con riferimento a quel potere esercitabile dal governo che consente di salvaguardare gli assetti proprietari delle società che operano in settori reputati, per l'appunto, "strategici" e di interesse nazionale.