Cos'è

Perché PICO

PICO (“Punti per l’Innovazione Cooperativa”) è la Fondazione che si avvale di una piattaforma innovativa per aiutare le imprese cooperative a gestire la trasformazione digitale. Grazie a una rete integrata di centri distribuiti su base regionale, è in grado di connettersi con numerosi territori, e presto con l’intero territorio nazionale. PICO supporta la gestione del processo di innovazione delle cooperative associate a Legacoop, ed è aperta alla partecipazione delle associazioni e delle cooperative aderenti all’Alleanza delle Cooperative Italiane.

Per la Fondazione, l’innovazione è efficace se è replicabile, disponibile e in grado di aiutare le persone.

Nella piattaforma gli utenti non sono consumatori, sono proprietari

 

La Fondazione

PICO è la Fondazione impegnata nel promuovere la trasformazione digitale delle cooperative italiane, un sistema composto da circa 40.000 imprese rappresentate da Legacoop, Confcooperative e Agci. Proprio Legacoop, insieme al suo Fondo mutualistico Coopfond, ha promosso l’avvio e l’istituzione della Fondazione PICO, con cui accompagnare le aziende verso processi di innovazione tecnologica, valorizzando prima di tutto le specificità della natura cooperativa.  

Con il suo supporto strategico, i servizi di consulenza e assistenza, i percorsi di alta formazione, PICO gioca un ruolo attivo nello sviluppo socioeconomico nazionale, e contribuisce alla promozione di nuove forme imprenditoriali e reti di impresa

Per far ciò, PICO si avvale di una rete di partnership con centri di competenza e ricerca, Atenei universitari, poli tecnologici e imprese, oltre ad essere stata riconosciuta dal Network impresa 4.0 costruito dal Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), con l’obiettivo di accompagnare e supportare le imprese nella trasformazione digitale generata da Industria 4.0.

 

Il Laboratorio nazionale

La Fondazione opera attraverso il PICO LAB, il laboratorio nazionale che, interpretando i processi innovativi e digitali attraverso i principi cooperativi, stimola la creazione di reti di impresa e ll'innovazione delle cooperative. 

Il Laboratorio pianifica le attività di ricerca industriale, innovazione, trasferimento tecnologico e servizi, e coordina su base nazionale e regionale le attività di:

  • misurazione del livello di maturità digitale delle singole imprese;
  • costruzione di percorsi di formazione e progettazione personalizzati sulla base di esigenze specifiche;
  • supporto nell’implementazione del percorso di trasformazione digitale;
  • supporto al reperimento delle necessarie risorse finanziarie;
  • comunicazione e promozione dei risultati raggiunti.

 

La Rete territoriale

I servizi alle imprese progettati dalla Fondazione vengono erogati su base locale tramite i “nodi territoriali”. Sono loro ad occuparsi di misurare la maturità digitale della tua impresa cooperativa e a seguirti passo passo nel tuo percorso di trasformazione digitale, offrendo servizi di:

analisi della maturità digitale delle imprese e dei fabbisogni formativi, per comprendere il grado di innovazione delle cooperative e valutarne le specifiche esigenze;

consulenza strategica, attraverso l’offerta di percorsi formativi e investimenti tecnologici;

informazione e divulgazione, sulle tematiche innovative tramite eventi, convegni, seminari e laboratori; 

supporto finanziario, e orientamento per accedere a contributi e finanziamenti erogati su base regionale, nazionale e internazionale;

I nodi sono diffusi sul territorio italiano. Al momento li trovi in:

  • Lombardia
  • Veneto
  • Emilia-Romagna
  • Sicilia
  • Abruzzo
  • Marche 

Se la tua regione non è presente nell’elenco, contatta la struttura regionale Legacoop di riferimento. Stiamo lavorando per te!

 

Come selezioniamo i nodi

I nodi territoriali della Rete PICO devono essere riconosciuti da una struttura regionale di Legacoop, e possono essere promossi da enti pubblici o privati del territorio rappresentativi del mondo cooperativo.

I responsabili e gli operatori dei nodi sono scelti sulla base della loro competenza in ambito tecnologico, comprovata dalle esperienze curriculare: hanno lavorato e lavorano su progetti innovativi e ottenuto riconoscimenti in ambito economico e scientifico. Una volta selezionati, gli operatori dei nodi PICO vengono ulteriormente formati dalla Fondazione, e ciclicamente introdotti in percorsi di aggiornamento.