Smart working

In molti pensano che lavorare “smart” significhi semplicemente lavorare da casa, ma non è così. Lavorare tutto il giorno connessi a cellulare, tablet o computer senza orari o durante il finesettimana è un “working poco smart”. Si è un lavoratore agile quando si sceglie dove, come e quando portare avanti il proprio lavoro, in piena autonomia. Esistono ovviamente strumenti tecnologici che permettono di svolgere le proprie mansioni senza avere una postazione fissa, ma si tratta di strumenti necessari e non sufficienti. Prima di tutto bisogna che la propria azienda si strutturi per lavorare in maniera più flessibile. Ma come si può creare un ufficio virtuale in cui scambiarsi informazioni, documenti e lavorare insieme? Qui e qui trovi delle guide video. Di seguito alcuni “tools”.

 

Cloud

I dati devono essere indipendenti dallo strumento: ovunque tu ti trovi devi essere in grado di accedervi e di condividerli con il tuo team. Per far questo esistono diversi software utilizzabili sia in maniera gratuita che a pagamento (come sempre, nel secondo caso si hanno maggiori servizi disponibili). 

Se ne hai la possibilità, tramite dei professionisti puoi anche dotarti di strumenti cloud realizzati in azienda (così da assicurarti la proprietà dei tuoi dati, fattore non trascurabile).

Google Drive

Tra i più conosciuti, offre uno spazio gratuito iniziale di 15 GB in cloud e la possibilità di accedere a numerosi servizi aggiuntivi. 

Dropbox

Altrettanto efficace, ma offre meno spazio gratuito (2 GB). Se Google Drive guarda a un pubblico vasto, Dropbox è più orientato verso l’utilizzo aziendale. 

OneDrive

Se preferisci la famiglia Microsoft, la scelta non può che ricadere su OneDrive: la base d’asta per un account gratuito sono 5 GB. 

 

Messaggistica aziendale

Ricevi e invii un numero spropositato di email al giorno? Evidentemente perché le utilizzi non solo per una comunicazione formale, ma anche informale. Esistono però numerosi “attrezzi” per ridurre drasticamente l’afflusso di email, e rendere al contempo lo scambio di informazioni e la collaborazione sui progetti più efficace. Tra i più noti e validi: SlackMicrosoft TeamsRocketchatFacebook WorkplaceGoogle Hangout Meet. P.s. Queste piattaforme offrono diversi servizi, dalla messaggistica, alla condivisione di contenuti, alle video conferenze e altro; di conseguenza sono nella gran parte a pagamento.

 

Calendari

Organizzare un appuntamento e avere a disposizione un calendario condiviso aziendale è decisamente importante. Per farlo esistono diversi strumenti. I più diffusi sono sicuramente Google Calendar e Outlook.